Lego Movie, il migliore dei film possibili

A Lego Movie avevo dato pochissime chance. La sola idea che uno dei miti della mia infanzia venisse ingabbiato in un film d’animazione mi suonava quasi blasfema. Troppo, troppo alto il rischio della marchetta commerciale, aggravata dal colpo al cuore che sicuramente sarebbe arrivato. Il primo trailer – un’accozzaglia di situazioni improbabili che lasciavano intravedere la solita trama, il tutto condito da abbondante musica pop – aveva confermato i miei peggiori sospetti. Beh, mi sbagliavo: Lego Movie è bellissimo, forse il miglior film possibile visto il materiale di partenza.

Con i Lego ci abbiamo giocato tutti – o almeno lo spero per voi. Io avevo il castello medievale, con i cavalieri, il drago, i bastioni e tutto il resto. Il gioco funzionava più o meno così: in una prima fase costruivi lo scenario, seguendo le istruzioni contenute nella scatola e assemblando i vari pezzi che ti venivano forniti; in un secondo momento – e qui veniva il bello – il set veniva animato dalla tua fantasia, che inventava storie, situazioni e trame. Nel mio caso, c’era sempre qualche prode cavaliere che assaltava il castello per qualche nobile scopo, sconfiggeva il drago e già che c’era affrontava pure qualche scheletro (il gusto per il macabro non mi è mai mancato).

Ecco, Lego Movie riesce nell’impresa titanica di restituire esattamente questo mondo. E lo fa mantenendosi in equilibrio tra l’omaggio e la celebrazione, senza mai scadere nel marketing. (Certo, tutto quello che si vede sullo schermo è in vendita: ma il tono con cui il tutto viene declinato ce ne fa quasi dimenticare). La trama – almeno inizialmente – è poco più di un pretesto per catapultare i protagonisti in un caleidoscopio di situazioni tra i diversi “mondi” dell’universo Lego: dalla città al galeone pirata, dal mio amato castello fantasy fino ai set su licenza di film e fumetti. Ogni elemento – dagli edifici ai personaggi, passando per tutti gli oggetti – altro non è che un vero pezzo Lego: questa cura per i dettagli farà la gioia dei veri fan, e mi ha ricordato, per certi versi, i migliori film Pixar, quelli in cui un intero mondo viene ricostruito minuzia dopo minuzia.

L’intero film, a ben vedere, è un susseguirsi di gag che non lascia un attimo di tregua: e contiene alcune delle citazioni più geniali degli ultimi anni. Già dopo 10 secondi viene servito un omaggio al Signore degli Anelli, ma l’apice viene raggiunto dal geniale – e quasi non-sense – omaggio a Star Wars. Senza citare i geniali personaggi di contorno: dal poliziotto buono / poliziotto cattivo al cavernoso Batman, da Lanterna Verde al visionario pirata-robot, tutti caratterizzati in maniera eccellente e con delle battute di dialogo fenomenali. Ma questa è solo la punta dell’iceberg di un divertimento nerd e ricercato, difficilmente comprensibile dai bambini che, come spesso accade, si potranno divertire ma non coglieranno fino in fondo tutti i riferimenti disseminati nella pellicola.

E, proprio come nei film Pixar di qualche anno fa, dietro la facciata spettacolare e il divertimento fanno capolino dei messaggi di non poco conto. L’invito a “non seguire le istruzioni” è il trionfo della creatività e dell’inventiva, e di quella libertà di sperimentazione e contaminazione che è tipica dei Lego (emblematico, in tal senso, il colpo di scena finale che illumina l’intera trama); e il mondo standardizzato a tinte pastello, per quanto già visto in decine di altre situazioni da 1984 in giù, fa comunque riflettere.

Il merito è dei quattro sceneggiatori e dei due registi, già autori dell’interessante Piovono polpette, che sono riusciti a non farsi sopraffare dal peso del brand e ci hanno consegnato uno dei più bei film d’animazione degli ultimi anni, oltre che un omaggio sentito al mondo di mattoncini che hanno colorato la nostra infanzia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...